RUBRICA DELLA SALUTE DEL LUNEDI

Lo StarGate della Salute –L’Uomo Nuovo -A   cura   di   Villaggio   Ranco

Benvenuti alla DICIASETTESIMA puntata della Rubrica della Salute.

L’ARGOMENTO DI QUESTA SERA: L’ARGILLA DEL MONTEFELTRO PER LA SALUTE E LA BELLEZZA

GEO SITO – RIPE BIANCHE

Così le ha sempre chiamate il maestro Giotto Carlotti, di Piandimeleto (PU), che per primo mi ha presentato questo luogo ricco di storia umana e di interessanti elementi per la salute e la bellezza, conoscitore del territorio e uomo impegnato nella raccolta di reperti scientifici e storici e promotore del museo della scienza e delle terra e del lavoro contadino di Piandimeleto

ARGILLE A COLOMBACCI

Monumento ambientale E… NON SOLO!

 

Successione di straterelli di calcari micritici di colore biancastri di origine chimica e livelli di marne nerastre in strati piano-paralleli dello spessore di pochi decimetri, separati da sottili livelli argillosi. Essi costituiscono un orizzonte guida perché si ritrovano nella stessa posizione stratigrafica su vasti territori e formano un complesso argilloso-marnoso che ricopre a tetto la “Ges­soso-solfifera”.

 

Argilla

complessi di sistemi minerali tra loro armonicamente coesistenti che secondo i geologi deriverebbe da millenari processi erosivi da parte degli agenti atmosferici su rocce di tipo granitico. L’elemento più importante è il silicato di alluminio che non è mai puro. Sono le impurità presenti che le conferiscono la colorazione, bianca, rossa o verdastra. Le argille verdi posso essere usate a scopo medicamentoso. Le argille bianche possono essere usate a scopo cosmetico.Tutte contengono quasi la totalità dei minerali e i sette metalli pesanti. La loro quantità è così piccola da essere ritenuta omeopatica e costituisce un insieme di oligoelementi terapauticamente molti importanti.

IMPORTANTE: Nel suo uso si impregna di impurità e esaurisce la sua potenzialità curativa e il suo riutilizzo è inutile e nocivo.

PROVARE PER CREDERE !!!

MASCHERA ANTIRUGHE: 40gr di mela grattugiata, 1 vasetto di yogurt magro e argilla quanto basta per ottenere una crema. Lasciare in posa finchè la si sente più calda e ripetere quante più volte possibile.

IMPACCO CONTRO LA CADUTA DEI CAPELLI: 1 cucchiaio di olio di oliva buono, 1 cucchiaio di miele, 1 rosso di uovo e argilla quanto basta per ottenere una crema. Applicare sui capelli bagnati e lasciare in posa per una mezzoretta. Ripetere 2 volte la settimana per 3 mesi.

MASCHERA CONTRO L’ACNE: 1 cucchiaio di olio di oliva buono, acqua e argilla quanto basta per ottenere una crema. Lasciare in posa per mezzora e ripetere quante più volte possibile.

ACQUA ALL’ARGILLA: 1 cucchiaino di argilla in un bicchiere di acqua, mescolare e lasciare riposare per una notte. Bere al mattino a digiuno per integrare ferro, sali minerali e depurare il corpo. Ripetere per 20 gg. In caso di persone stitiche diminuire la quantità di argilla e mettere ½ cucchiaino per 10gg e poi riprendere dopo una settimana per altri 10gg. Per bambini da tre mesi in caso di dissenteria utilizzare l’acqua per la preparazione del biberon o per dissetare il bambino durante il giorno. Tale preparazione può essere utilizzata anche per eliminare lo sgradevole sapore di cloro dall’acqua di casa ma la dose va diminuita, un cucchiaino per una caraffa di acqua da circa 2L.

 

 

Bibliografia:

Regione Marche, (1991)-L’ambiente fisico delle Marche, 31

NESCI O., SAVELLI D., DILIGENTI A , MARINANGELI D., 2004 – Geomorphological sites in the Marche Region Area example from carbonate ridges and Montefeltro Sheet (Northern Marche). Il Quaternario Italian Journal of Quaternary Sciences, (in stampa)

 

PANDOLFI M., ROSSI PISA P., UBALDI D., 1973 – Proposta per la costituzione della riserva naturale dei boschi di Sasso Simone e Simoncello (Appennino Tosco-Marchigiano). Atti III Simposio Nazionale sulla Conservazione della Natura

Se ti è piaciuto condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *